Privato: Marta Cuscunà con il suoi ultimo spettacolo per la prima volta al DIM

Sabato 20 gennaio ore 21.00.

Satira per attrice e pupazzi

La semplicità ingannata è liberamente ispirato alle opere letterarie della monaca e scrittrice Arcangela Tarabotti e all’esperienza del Convento Santa Chiara di Udine. L’idea della donna come risorsa cruciale per la società, la pace e la giustizia affonda le sue radici in un passato molto lontano, in esperienze soffocate all’epoca e poco conosciute tutt’oggi. Nel Cinquecento, ad esempio, quando la monacazione forzata per ragioni economiche era un destino comune a molte bambine e ragazze, proprio nella nostra regione ci fu una straordinaria esperienza di emancipazione femminile, libertà di pensiero e resistenza alla cultura maschile dominante. Con grande sensibilità e ironia Marta Cuscunà riesce a coinvolgere il pubblico con padronanza della narrazione e utilizzando con originalità, abilità ed efficacia il teatro di figura; e attraverso una storia lontana nel tempo riesce a far riflettere sulle profonde contraddizioni che oggi riguardano la figura femminile.

Leave a Reply

# Amicizia e diversità con il topolino NICO# Leopardi come non lo avete mai conosciuto# MUSICA PER CIARLATANI, BALLERINE E TABARIN# Libri che diventano teatro# I MUSICANTI DI BREMA

Vedi anche: